Semplice, genuina, schietta. La gastronomia gardesana trentina è come un buon pane fragrante. Non se ne può fare a meno! La scarpetta che tutti (ammettetelo, anche voi!) vorremmo intingere nel sughetto della nonna! E se siete di quelli che, attenti alla linea, fanno a meno dei carboidrati, potremmo paragonare la cucina di questo territorio tra acqua dolce e verdi montagne all’olio.

Si ma… extravergine! Come quello prodotto in questa zona, più a Nord del mondo, oltre il 46° parallelo. Qui, nel Garda Trentino, si produce con orgoglio un extravergine delicato (che ha ottenuto nel 1998 il riconoscimento della DOP Garda Trentino (Denominazione di Origine Protetta) mai invadente, che esalta e non copre. Come non ricordare la luganega ma soprattutto la carne salada, protagonista indiscussa delle tavole altogardesane (ha, tra l’altro, da poco ottenuto la denominazione De.Co., Denominazione di Origine Comunale).

Una carne messa sotto sale dai quindici ai trenta giorni con l’aggiunta di pepe, aglio, rosmarino, alloro, salvia, bacche di ginepro ed altre spezie che e conferiscono un gusto caratteristico che si sposa perfettamente con un accompagnamento classico: fasòi con le zìgole (fagioli lessati con cipolla). E se siete tra gli amanti dei doni di madre terra, il Garda Trentino vi regala un ortaggio, il Broccolo di Torbole, che, grazie alla vicinanza del Lago di Garda e al Pelèr (un vento proveniente dal nord-est) ha un sapore dolce ed una consistenza che conquisterà il vostro palato. Dal contorno al secondo piatto, con i pregiati pesci del Garda: coregone, tinca, luccio, cavedano e lei, la signora trota! Protagonista indiscussa delle migliori ricette a base di pesce di lago.

Gastronomia Enogastronomia

Potremmo dire di avere quasi creato un vero e proprio menù grazie a questi prodotti. E come non terminare in dolcezza!? In che modo? Con la Susina di Dro che nel 2010 ha ottenuto il riconoscimento di denominazione di origine protetta D.O.P. Un frutto, la cui buccia è di colore violaceo tendente al blu scuro, con una polpa molto consistente di colore giallo, giallo-verde che si presta per una conservazione anche prolungata (provatela essiccata, è deliziosa!). E se siete appassionati dei fornelli, nessuna paura: la susina di Dro è un elemento versatile nella preparazione di dessert, crostate, semifreddi e deliziose confetture!

Sapete cosa vi dico? Mi è venuta fame: mi armo di fantasia, meravigliosi prodotti made in Garda Trentino e… mi lascio trasportare dalle poetiche sensazioni che evocano al palato, in fondo, Goethe, Mann, Kafka e gli altri scrittori che sono venuti a farci visita, saranno mica stati solo ispirati dai luoghi!? Scommetto che le loro migliori opere le hanno create dopo aver degustato le delizie del Garda Trentino!