Passo dopo passo alla scoperta di una città. E’ sempre più in voga il trekking urbano o urbant rekking come nuovo modo di concepire il turismo dolce e accompagnare così ivisitatori alla scoperta di anfratti e angoli poco conosciuti di unacittà.

È un’attività che coniuga sport outdoor come il trekking con l’arte, le bellezze paesaggistiche, il gusto (impossibile non concedersi pausegolose) e altre passioni come magari la fotografia!

Un turismo “slow” e consapevole del bello che ci circonda e che fa del bene anche alla forma fisica fra salite, scale, dislivelli, accelerate e pause che ognuno può “modellare” in base allapropria forma fisica.

Chiamatelo pure “vagabonding” ovvero l’arte di girare il mondo a piedi portando poi con sé tutte le meraviglie ammirate.

Piccoli centri, grande fascino

Urban Trekking: a Riva del Garda fra passeggiate, arte e suggestioni cittadine Outdoor
panorama, Patrizia N. Matteotti

Se siete affascinati dalla storia che c’è dietro a una chiesa o uno scorcio, il vagabonding, fa per voi.

A Rivadel Garda, nel Garda Trentino, di scorci mozzafiato ce ne sono un’infinità e passo dopo passo nescoprirete di nuovi!

Il trekking urbano è un nuovo modi di fare turismo, magari più attentoalla storia e alle tradizioni locali. Un turismo sostenibile che intotale libertà vi permetterà di conoscere gli angoli o meglio i tesori nascosti di Riva del Garda.

Un “Tesoro Nascosto”: Il Marocco, nel cuore di Riva del Garda

Allacciatevi le scarpe, il trekking urbano vi aspetta: il sentiero inizia subito, con un “salto” in città. Trekking non è sinonimo di montagna, sentieri impervi o faticose risalite.

L’attività fisica diventa puro piacere se coniugata con uno sguardo attento alle chiese più belle come l’Inviolata di Riva, gli scorci più emozionanti, i monumenti, i tramonti o le albe di un nuovo giorno.

Il centro storico di Riva del Garda è perfetto per praticare urban trekking.

Uno dei percorsi che vi suggeriamo è quello che conduce al pittoresco quartiere del Marocco.

La storia di Riva risale certamente all’epoca pre-romana, dai romani in poi, il suo piccolo centro si è sviluppato grazie alla sua posizione strategica per la difesa militare e, successivamente, data la suabellezza, per il turismo. Passeggiare per il suo centro storico vidarà una gioia immensa: i suoi caratteristici palazzi colorati chesi affacciano sul vecchio porto, svelano numerose tracce del suoricco passato.

Questo itinerario in particolare attraversa il pittoresco quartiere del Marocco, dal carattere popolare, e porta fino all’omonima piazza. Sul percorsosono visibili ancora oggi resti delle mura medievali e di tre torri,ormai incorporate nell’abitato. Questa passeggiata circolare moltofacile parte dalla Rocca di Riva, uno dei simboli della città e giunge fino a via Marocco. In questo quartiere ammirerete uno splendido palazzo del XIV secolo, il Palazzo del Vescovo e un anticolavatoio. Qui tutto profuma di storia.

Passeggiando nell’anima di Riva del Garda

Un altro itinerario urbano perfetto per scoprire Riva e il suofascino è quello che unisce idealmente i monumenti più significativi del centro storico di Riva del Garda. Un percorso facile, anche per i meno allenati, persino per chi è munito di passeggino!Unvero e proprio viaggio nelle bellezze più significative di Riva: laTorre Apponale, il Palazzo Pretorio fino al Lungo lagod’Annunzio, che offre una splendida vista sul centro storico. Le acque del Gardacosì blu, brillanti, immense sembrano abbracciarvi.

Potete poi concludere la visita con la salita al Bastione, fortezza veneziana di enorme bellezza e spettacolare punto panoramicoche sovrasta Riva. E’ una passeggiata di venti minuti ma ilpaesaggio mozzafiato di cui godrete da lassù vi ripagherà dalla fatica!

E se non vi è bastato raccogliere tanto splendore nei vostri occhi enel vostro cuore ma avete anche pensato di scattare delle foto, chene direste di condividerle con noi usando l’hashtag #gardatrentino?

Il trekking urbano vi aspetta, unendo attività fisica al bello che ci circonda ciricordiamo di quanto sia prezioso prenderci del tempo per noi, pergodere di un viaggio che non deve necessariamente essere sinonimo difrenetica scoperta di nuovi luoghi ma soprattutto impiegare il tempo, il nostro unico bene, alla ricerca della bellezza di un luogo come Riva del Garda.