Home Autunno Top 5 luoghi nel Garda Trentino dove ammirare il foliage in autunno

Top 5 luoghi nel Garda Trentino dove ammirare il foliage in autunno

by Isabelle Yrma Pace
Tempo di lettura 3 minuti
Il Lago di Garda Trentino in autunno regala sfumature di colori mozzafiato! Ecco la nostra top 5 per ammirare lo spettacolo del foliage. Pronti a scattare una foto?

“L’autunno è una seconda primavera, quando ogni foglia è un fiore” diceva il grande poeta francese Albert Camus. Potreste dargli torto? Questa stagione più di qualunque altra racchiude in sé una magia che solo la natura può compiere: il foliage.

I boschi si “spogliano” dolcemente del loro fogliame dando vita ad un gioco cromatico che non può non affascinare: giallo oro, rosso fuoco, arancio tramonto, persino il rosa. E c’è un luogo, il Lago di Garda Trentino, dove questo fenomeno regala intense emozioni, dove l’autunno dona ai suoi visitatori ancora giornate miti e soleggiate. Sotto cieli tersi e limpidi si possono raggiungere boschi e vette che regaleranno agli occhi ben più di un’emozione.

Armatevi di scarpe da trekking, macchina fotografica e tanta voglia di colori: si va a caccia di foliage nel Garda Trentino! Scopriamo insieme questa top 5 che vi suggerisce cinque luoghi dove “caricare le batterie” con i colori di madre natura prima del lungo inverno:

Top 5 luoghi nel Garda Trentino dove ammirare il foliage in autunno Autunno Outdoor

#San Pietro. Ecco una facile escursione autunnale che vi condurrà al Rifugio San Pietro sul Monte Calino. Questo meraviglioso balcone naturale si affaccia direttamente sul lago aprendo la vista ad un paesaggio a tutto tondo sulla natura che lo circonda, i suoi colori vividi come in un quadro impressionista. Nonostante l’escursione sia a bassa quota, vi consigliamo comunque l’attrezzatura da montagna e un appetito da campioni: qui in rifugio si gustano eccellenti piatti della tradizione!

#Castagneti di Drena. Tra storia e una natura rigogliosa, questo percorso (link) che conduce al meraviglioso castello di Drena da cui potrete godere di una vista aperta sulla bellezza circostante, vi farà immergere nei profumi di sottobosco e in una vera e propria tavolozza di colori. Qui a farla da padrona sono i secolari alberi di castagno che si trovano nei pressi del paese. Questi luoghi condensano in sé la ricchezza e la diversità della natura che circonda Drena e che in autunno, fra le calde sfumature di questo prezioso frutto e i suoi pungenti ricci, dà il meglio di sé.

#Monte Brione. Acqua, vento e montagne. Il Garda Trentino è un insieme perfettamente dosato di questi tre elementi e in autunno, sembra quasi di poterli apprezzare di più nella loro armonia. E dove se non su un monte simbolo di questo territorio come il Brione? Questa particolare montagna dalla forma elegante “a cappellino”, è una facile escursione fra natura rigogliosa e storia. Da Porto San Nicolò (Riva) ci si incammina alle pendici del monte attraversando le fortezze austro-ungariche. Ma non solo: il panorama da qui è un autentico incanto. La natura con i suoi colori in questo affascinante caleidoscopio cromatico offre il suo aspetto migliore e il lago dall’alto al tramonto emoziona come in nessun’altra stagione!

#Lago di Tenno. Itinerario adatto davvero a tutti ma soprattutto, un meraviglioso tuffo in una natura che qui ha regalato al suo attento osservatore uno spettacolo a dir poco entusiasmante: un lago color turchese intenso chiuso da alti alberi tutt’intorno. La zona di Tenno è inclusa nella Riserva della Biosfera UNESCO “Alpi Ledrensi e Judicaria”, e in autunno questo lago offre ai suoi visitatori il meglio di sé: il color arancio intenso sembra rendere ancor più vivido il color smeraldo delle sue acque. Una passeggiata intorno ad esso ben vi rigenererà e se volete soffermarvi ad ammirare la sua bellezza, con un bel plaid colorato potreste anche pensare ad un picnic con vista!

#Punta Larici. Appassionati di Instagram? Non potete perdere un’escursione in questo super fotografato punto panoramico. Attenzione: questo percorso è di difficoltà alta ed è adatto agli escursionisti più esperti attrezzati di tutto il necessario (link interno) per poter affrontare questo itinerario che però ripaga dalla fatica grazie ad una vista a dir poco spettacolare su tutto il Lago di Garda. Percorrerlo in autunno vi regalerà tante soddisfazioni: in primo luogo il clima. Il sole mai eccessivamente intenso riscalderà senza farvi sudare e la brezza vi rinfrescherà a dovere. Davanti a voi l’immensità del lago, ai vostri piedi la splendida Limone sul Garda. Nel vostro cuore pura felicità!

L’autunno è una stagione davvero preziosa, di cui godere sia in bicicletta che a piedi. È il tempo della raccolta delle mele, del vino novello, delle castagne, delle susine di Dro DOP ben mature. Passeggiare in autunno significa godere ancora, dopo l’estate, della natura, prima che quest’ultima si “addormenti” con le prime gelate e il lungo inverno. Autunno d’oro, ricco di sfumature. La stagione che più di tutte le altre ci insegna a lasciar andare ciò che non serve più e a riappropriarci della bellezza intorno a noi per raccogliere con amore i frutti di una natura che qui, nel Garda Trentino, è pura poesia.

@Patrizia N. Matteotti

Articoli correlati

Lascia un commento

Partner

Questo sito web utilizza i cookie tecnici per il suo normale funzionamento. Sono inoltre presenti widget social e pulsanti di condivisione che potrebbero rilasciare cookie di terze parti. Per attivare tutte le funzionalità del sito, è necessario accettare i cookie. Per maggiori informazioni, si prega di leggere la Privacy Policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi