Il Garda Trentino è terra di ospiti illustri. Quali? Quelli che, con la loro cultura e personalità hanno portato lustro ad un luogo che ha da sempre rappresentato per la nobiltà mitteleuropea un mondo magico appena oltre le alpi ma con i profumi e il clima tipicamente mediterraneo incorniciato in un “quadro” montuoso.

Verso la fine del XVIII secolo, dopo che Goethe venne per la prima volta qui in questo lembo di terra baciato dal sole, il Garda Trentino diventa fonte di ispirazione letteraria e pittorica e comincia un vero e proprio tour di personaggi celebri alla scoperta del lago più grande d’Italia e le sue bellezze.

ALLA SCOPERTA DI RIVA DEL GARDA ATTRAVERSO LO SGUARDO DI KAFKA

Ci avete mai pensato? Un luogo ha tanto da raccontare attraverso la penna di chi lo ha vissuto e amato come…Franz Kafka!

Il celebre scrittore di inizio Novecento si è recato ben due volte in questo lembo di mediterraneo ed oggi sul Garda Trentino abbiamo l’occasione di rivivere i suoi passi insieme al… professor Farina!

Una ricostruzione attenta e appassionata del racconto Il Cacciatore Graccosui luoghi che l’hanno ispirato: attraverso una fervida ed estremamente colorita ricognizione letteraria, il professor Farina, attore affascinante delle storie di Riva del Garda e la sua cultura, ci ha guidato attraverso gli occhi di Kafka, facendoci rivivere l’atmosfera di inizio Novecento con un mini tour di 1 ora e mezza che…ho fatto per voi!

Il ritrovo è di fronte all’imbarco dei traghetti e, al suo apparire, il “prof” brilla in tutta la sua estrosa personalità. Inizia raccontandoci mentre passeggia con la sua fedele ventiquattrore la storia della venuta di Kafka a Riva del Garda e di come quest’ultima sia stata fonte di ispirazione per “Il Cacciatore Gracco”, un personaggio sospeso tra la vita e la morte.

La barca che dovrebbe condurlo nell’al di là ha “sbagliato rotta” e lo trascina in un confuso viaggio che sembra svolgersi proprio a Riva del Garda; ogni singola via si riflette nel romanzo come ci spiega il “Prof” con il suo incredibile sorriso.

A spasso con Kafka sul Garda Trentino Consigli

Lo provochiamo quando, al mostrarci una viuzza inerpicata di Riva una volta “sede” di un bordello, sorride dicendoci: ma Kafka non si soffermava in questo luogo”!

Fra ilarità e passione il professor Farina ci accompagna fino in cima al Belvedere della Ponale. E fra una vista spettacolare e il profumo intenso di fiori e sottobosco, termina il nostro mini tour e viene proprio da esclamare: “Kafka aveva proprio ragione, qui nemmeno la guerra ha potuto scalfire la bellezza di questi luoghi!”.

Ma questo è solo uno dei tour proposti da Garda Trentino, avete tempo fino a fine settembre per ripercorrere le orme di Goethe, Mann e Rilke sempre con il prof. Farina. Pronti a fare un tuffo nella storia?