Home Enogastronomia Bigoli con le sarde: un classico della cucina gardesana in tavola

Bigoli con le sarde: un classico della cucina gardesana in tavola

by Isabelle Yrma Pace
Tempo di lettura 3 minuti
“Bigoi con le sardele” ovvero un grande classico della cucina gardesana che racchiude in sé tutto il profumo del lago e quella piacevole sensazione di “casa” boccone dopo boccone.

Chiamatelo pure “comfort food” perché questo piatto ovvero i Bigoli con le sarde o, in dialetto, bigoi con le sardele, ha tutto il sapore del buon piatto della domenica che ci preparava la nonna e che sprigionava un misto di amore e bontà per il palato.

L’origine di questa preparazione semplice affonda le radici nel passato quando, durante l’ultima guerra, cominciarono a circolare degli spaghetti piuttosto grossi e scuri, quasi “farinosi”. L’intento, pare, fosse quello di sfamare con poco l’appetito in quel buio periodo storico. L’unico modo quasi per riuscire a deglutire questo formato di pasta così “spesso” era trovare un buon condimento. Ed ecco nascere i bigoi con le sardele un piatto che incontrerete facilmente nei menu dei tanti ristoranti del Garda Trentino.

Per le sarde, che potrete utilizzare sotto sale o sott’olio, abbiamo scelto di affidarci alla Troticultura Armanini che produce queste sarde pescate direttamente nel Lago di Garda da pescatori locali. Le sarde vengono poi lavorate secondo la ricetta tradizionale. Filettate, spellate e lasciate riposare sotto sale, lavate con vino rosso e messe sott’olio di semi di girasole per una conservazione tutta naturale. Gli altri ingredienti che vi occorreranno li troverete all’Agraria di Riva del Garda: bigoli artigianali, Trentingrana della stagionatura che preferite e tutto ciò di cui avete bisogno per questa ricetta facile e veloce ma ricca di sapore e tradizione.

Bigoli con le sarde: un classico della cucina gardesana in tavola Enogastronomia ricette

La ricetta

La preparazione è semplicissima!

In una padella fate soffriggere un po’ di cipolla (la ricetta povera non la prevede nemmeno) in un po’ di burro e olio extravergine del Garda Trentino (noi abbiamo utilizzato Uliva di Agraria), aggiungete le sarde (se sono sotto sale sciacquatele bene!) tagliate a pezzetti e, se vi piace l’idea, arricchite questa ricetta con del pangrattato che andrete a far dorare in padella insieme alla cipolla.

Fate cuocere in un’abbondante pentola ricolma d’acqua salata i vostri bigoli e una volta cotti versateli nella padella con le sarde. Una bella spolverata di Trentingrana (se vi va), un goccio d’olio extravergine del Garda Trentino e voilà. La tradizione è servita.

I bigoli con le sarde sono decisamente il comfort food d’eccellenza per il Lago di Garda, quel cibo che appaga l’anima prima che la gola. Pronti a crearlo con le vostre mani?

Le eccellenze del Garda Trentino a casa tua

Articoli correlati

Lascia un commento

Partner

Questo sito web utilizza i cookie tecnici per il suo normale funzionamento. Sono inoltre presenti widget social e pulsanti di condivisione che potrebbero rilasciare cookie di terze parti. Per attivare tutte le funzionalità del sito, è necessario accettare i cookie. Per maggiori informazioni, si prega di leggere la Privacy Policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi