Home Inverno Arrampicare in inverno nel Garda Trentino

Arrampicare in inverno nel Garda Trentino

by Isabelle Yrma Pace
Tempo di lettura 5 minuti
Una vita in verticale! La passione per l’arrampicata non ha stagione e qui nel Garda Trentino, capitale mondiale di questa attività, è un’avventura meravigliosa anche in inverno!

E chi l’ha detto che l’arrampicata è uno sport prettamente estivo? C’è un luogo paradisiaco, fra cielo e acqua che consente di praticare questa adrenalinica attività anche in inverno. Dove? Nel Garda Trentino naturalmente, patria indiscussa di questo sport. Qui, l’arrampicata in inverno, non si limita all’indooor, basta scegliere le falesie giuste e vivere l’esperienza di quest’attività anche nella stagione fredda.

Ma quali sono queste falesie? Lo abbiamo chiesto al nostro Referente per l’Outdoor Angelo Seneci, vero guru in materia di sport all’aria aperta da praticare nel Garda Trentino. Angelo ci trasmette sin dalle prime parole l’emozione di questo sport in una stagione che sembra poco idonea all’arrampicata ma che regala, al contrario, grandi soddisfazioni: “Immaginatevi in t-shirt, su una bianca parete di calcare inondata dal sole, immersa tra gli olivi o le acque blu del lago. Questa è una esperienza che in pieno inverno, lasciate le città immerse nella nebbia, è ancora più magica. I cieli tersi dell’inverno, il contrasto di atmosfera con le cime innevate che fanno da corona a questo angolo di mediterraneo, rendono ancora più magico il climbing invernale nella capitale mondiale di questo sport.”

Le falesie dell’Outdoor Park, perfettamente attrezzate e regolarmente controllate, offrono un terreno di gioco ideale a chi, avvicinatosi all’arrampicata nelle sale indoor urbane, vuole conoscere la magia di arrampicare sul calcare cesellato dai millenni del GardaTrentino. Arrampicare è un’attività sicura, ci garantisce Angelo, ma altrettanto pericolosa se non praticata con le dovute attrezzature e tecniche di sicurezza. Se non siete esperti fatevi accompagnare da una delle numerose guide dell’Outdoor Park GardaTrentino. Certo è che, se tutte le 15 falesie (attualmente è chiusa per lavori la falesia di San Giovanni, verificate sempre le aperture prima di avventurarvi) dell’Outdoor Park possono essere frequentate in inverno, alcune, si prestano meglio di altre per la loro esposizione al sole, ad essere “dominate” nella stagione fredda. Vediamo insieme ad Angelo, quali:

Arrampicare in inverno nel Garda Trentino Inverno Outdoor
  • Family San Martino. Tra le ultime attrezzate nel contesto del progetto Outdoor Park, si raggiunge in una ventina di minuti di passeggiata dal centro di Arco, passando per il paese, la chiesetta e l’olivaia di San Martino. La denominazione Family identifica le falesie che per l’accessibilità, il livello di difficoltà estremamente contenuto delle scalate, gli ancoraggi di protezione (gli anelli dove passare la corda di sicurezza) molto ravvicinati, possono essere frequentate anche dai più piccoli. Il nome degli itinerari è allineato con il carattere della falesia, nella fascia bassa ricordano i personaggi dell’Era Glaciale, in quella più alta il magico mondo di Harry Potter. La fascia bassa è una facile placca inclinata con difficoltà che non superano il grado 4, dove possono fare i primi passi nel mondo verticale anche i più piccoli. La fascia alta è invece più adatta a chi già “mastica” un po’ di roccia con difficoltà tra il grado 4 c/ 6 b. L’esposizione in pieno sud permette di arrampicare con temperature ideali dalle 11 fino al pomeriggio.
  • Placche di Baone. Questo scivolo di calcare rivolto in pieno sud è un perfetto e gigante specchio per la tintarella invernale. La parete inclinata è il banco di prova ideale per chi si avvicina al mondo dell’arrampicata su roccia. L’ampio spazio al piede, l’area picnic attrezzata, la bella passeggiata di accesso attraverso l’olivaia di Chiarano con la vista che mano a mano si apre su tutta la conca dell’Alto Garda, ne fanno una meta ideale per le famiglie. Gli itinerari non superano mai il grado 6a, soprattutto non richiedono mai forza ma abituano invece alla ricerca dell’equilibrio sui piedi. Da ricordare che questa falesia è stata la prima al mondo “sbarrierata” per permettere anche ai disabili di arrampicare, la tabella alla base della parete riporta le informazioni e la mappa in braile.
  • Le Piazzole. La falesia delle Piazzole è un vero e proprio “balcone sul Garda Trentino”. L’avvicinamento un po’ più lungo del solito, mezz’ora di ripido sentiero, sarà ripagato dal panorama che si aprirà sotto i piedi scalando la verticale parete. Qui il livello delle difficoltà, pur non elevatissimo, richiede una discreta tecnica di arrampicata, le difficoltà si concentrano tra il 5c e il 7b. L’esposizione a sud est la rendono ideale per le mattine soleggiate. Il settore di destra regala interessanti scalate su una parete leggermente inclinata dove esercitare tecnica ed equilibrio su itinerari fino a 5c. I nomi degli itinerari sono lì a ricordarcelo: precisione, in punta di piedi, blackboard… La lunghezza dell’approccio come anche lo spazio contenuto alla base non ne fanno un terreno di gioco per le famiglie, ma invece faranno la gioia di chi ama le falesie tranquille ed appartate.
  • Il Belvedere di Nago. Quando ci si affaccia sulla conca del Garda Trentino arrivando a Nago lo sguardo del climber non può che essere attirato dalla bianca fascia rocciosa che sulla destra si allunga verso il Monte Creino. Non c’è giorno che il bianco del calcare non sia punteggiato dalle silhouette colorate dei climbers. Lasciata l’auto al grande parcheggio nei pressi della rotonda, seguendo le indicazioni, in 15 minuti si arriva alla base della parete. Qui potrete trovare scalate per tutti i gusti dal 3a al 7b+. Un set ideale per foto spettacolari con lo specchio blu del lago a fare da contrasto al bianco del calcare. La falesia è esposta al sole fino al tardo pomeriggio.

Se poi siete particolarmente sfortunati ed incappate in una delle poche giornate di maltempo o a sera non siete ancora sazi nel Garda Trentino non mancano le sale indoor.

Ad Arco alla nuova palestra di Arco Climbing in Via Capitelli presso le Scuole Elementari “Segantini” troverete 300 mq di pareti per l’arrampicata con la corda alte fino a 12 m e 300 mq di pareti boulder. Aperta tutte le sere dalle 20 alle 23 e nei week end invernali tutto il giorno. Il martedì e il giovedì anche 12:30-15:30 e 18:30-23:00. Più a nord, a Pietramurata (Dro) troviamo invece Boulder City, una sala interamente dedicata all’arrampicata boulder.

Questi i preziosi consigli di un grande esperto come Angelo Seneci, a noi non resta altro che “testare” queste informazioni di persona, godendo di una delle tante giornate di sole che regala questo lembo di mediterraneo nell’arco alpino. Qui, di falesie “winter friendly”, lo abbiamo visto, ce ne sono tante: per famiglie, per principianti, per esperti. Non c’è dubbio: il Garda Trentino è davvero il paradiso dell’arrampicata!

Arrampicare in inverno nel Garda Trentino

Articoli correlati

Lascia un commento

Partner

Questo sito web utilizza i cookie tecnici per il suo normale funzionamento. Sono inoltre presenti widget social e pulsanti di condivisione che potrebbero rilasciare cookie di terze parti. Per attivare tutte le funzionalità del sito, è necessario accettare i cookie. Per maggiori informazioni, si prega di leggere la Privacy Policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi