Home Consigli A pesca sul Lago di Garda Trentino – i consigli dell’esperto

A pesca sul Lago di Garda Trentino – i consigli dell’esperto

by Isabelle Yrma Pace
Tempo di lettura 3 minuti
Coregoni, persici, trote, lucci: sono tante le varietà di pesci che popolano l’immenso Lago di Garda. Se la pesca è il vostro sport preferito, leggete i consigli del nostro esperto Alberto Rania, el Pescador!

È il lago più grande d’Italia. Un immenso specchio d’acqua dolce che bagna ben tre regioni: Veneto, Lombardia e Trentino. Proprio in quest’ultimo versante, quello più a nord, denominato Garda Trentino, le acque sono incredibilmente cristalline, trasparenti come in un mare caraibico. Ecco perché oltre a goderne per una bella nuotata o per praticare sport acquatici, il Lago di Garda nord è lo scenario ideale per praticare uno sport come la pesca.

Abbracciato dalla catena del Baldo e le Alpi Ledrensi, questo angolo di paradiso prende le sembianze di un fiordo ed è davvero suggestiva la sua navigazione. Al mattino presto la quiete che si respira è surreale, come se il tempo si fosse fermato. Parola di Alberto Rania, el Pescador.

Alberto Rania, il vero pescatore del Lago di Garda

A pesca sul Lago di Garda Trentino - i consigli dell’esperto Consigli Estate Inverno Outdoor
@multiweb

Chi è? Alberto è IL pescatore del Lago di Garda, colui che ha fatto della sua passione per la pesca una vera e propria professione. Rispetto per le specie, tutela del paesaggio, passione immutata negli anni. Rania, che abbiamo intervistato per voi, ci spiega che sin da piccolo ha sempre avuto una grande attrazione verso l’ambiente acquatico, tanto da pescare già all’età di dieci anni. Sommozzatore di 1° grado ha iniziato ad esplorare il lago sia nelle sue profondità che in superficie. Negli anni poi la pesca sportiva è diventata il suo hobby principale fino a quando non ha ottenuto la licenza di pescatore professionista.

Quando pescare e quali specie

Il Garda Trentino con le sue acque limpide è la “casa” di numerose specie lacustri. Dalla carpa alla trota lacustre, dall’anguilla al coregone, al luccio, la tinca, il persico, le sardine, l’alborella, fino all’autoctono carpione! La pesca però non è concessa per tutte le specie.

Vige infatti il divieto di pesca per specie come il nativo carpione. Questo pesce non esiste in nessun altro lago al mondo, solo nel Lago di Garda ma purtroppo è in via d’estinzione. Lentamente grazie ad un attento lavoro da parte degli esperti, sta ripopolando le acque del lago ma, per dare modo a questo prezioso pesce di riprodursi, dobbiamo attendere ancora un po’ prima di poterlo pescare. Altri divieti sono la pesca dell’anguilla e dell’alborella (anch’essa pressoché estinta).

Specie davvero interessanti sono il luccio autoctono (una vera rarità secondo Alberto poiché già sparito altrove) e le trote lacustri che nel Garda Trentino possono raggiungere anche i 20 kg di peso.

Il consiglio di Alberto è quello di informarsi sempre presso enti locali (qualora non siate bene informati) circa regolamenti e divieti.

A pesca sul Lago di Garda Trentino - i consigli dell’esperto Consigli Estate Inverno Outdoor
@multiweb

La pesca in Trentino è stata liberalizzata e dunque per pescare nel Lago di Garda sponda trentina non c’è bisogno di licenza di pesca mentre per la pesca nei fiumi e piccoli laghi è necessario un permesso giornaliero o settimanale in vendita presso gli Uffici Informazione di Riva del Garda, Arco, Torbole.

Ma quando è più opportuno andare a pesca? Alberto distingue naturalmente fra le stagioni. In estate sarà da privilegiare il mattino, l’alba è il momento migliore oppure la tarda sera. In inverno sono da privilegiare invece le ore centrali della giornata per assicurarsi un buon pescato.

E, una volta che si è riusciti ad ottenere un ghiotto “bottino”… come preparare questi doni del lago? Tantissime le ricette antiche e tradizionali per preparare la trota e le altre specie. Uno dei piatti principe di questo territorio è senz’altro”bigoi con le sardele” e olio extra vergine d’oliva del Garda Trentino. Un must! Ma anche le sarde “en saor”, la trota alla gardesana e tante altre ricette!

Andare a pesca nel Garda Trentino vi lascerà a bocca aperta. Le montagne alte e imponenti a picco sul lago sono spettacolari. Potreste incontrare qualche cascatella scendere nelle acque placide del lago e Riva del Garda e Torbole da lontano, coloratissime, vi sembreranno fiabesche. La luce è meravigliosa, al mattino in alcuni punti sembrerà quasi buio mentre in altri la luce cangiante che si riflette sulle verdi montagne sembrerà giocare con esse.

Che si pratichi pesca con canna, o la tecnica a spinning o quella con la mosca, il Garda Trentino è un vero eden per pescatori di tutti i livelli, l’importante è sempre rispettare il patrimonio naturale del territorio e pescare con responsabilità. E anche se le vostre uscite da pescatori non dovessero dare “i frutti” sperati, avrete vissuto nel silenzio e nella pace di quel momento, una meravigliosa emozione.

A pesca sul Lago di Garda

Articoli correlati

Lascia un commento

Partner

Questo sito web utilizza i cookie tecnici per il suo normale funzionamento. Sono inoltre presenti widget social e pulsanti di condivisione che potrebbero rilasciare cookie di terze parti. Per attivare tutte le funzionalità del sito, è necessario accettare i cookie. Per maggiori informazioni, si prega di leggere la Privacy Policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi