Rifugi sul Lago di Garda Trentino Outdoor

Rifugi sul Lago di Garda Trentino

luglio 6, 2016 5:56 pm

 

Vedere sorgere o tramontare il sole, osservare le stelle brillare in cielo luminose, godere del paesaggio di un maestoso lago dall’alto di una cima mozzafiato dopo una lunga passeggiata tra i boschi e, all’arrivo della sommità, godere dell’ospitalità dei rifugi!

Il Lago di Garda Trentino offre diverse strutture poste a varie quote in base alla vostra voglia di sfidare le vette! Da rifugio San Pietro (Monte Calino) a 1000 metri di quota a rifugio Capanna Grassi e rifugio Pernici (Bocca di Trat), passando per i rifugi Prospero Marchetti (Monte Stivo) e Malga San Giovanni (San Giovanni) fino al rifugio Damiano Chiesa (Monte Altissimo) (qui l’elenco completo di tutte le strutture).

Questi luoghi (collegati dalla “corona alta” del Garda Trek, il nuovo progetto di trekking del Garda Trentino, non sono solo un’occasione speciale per trovare ristoro dopo una lunga passeggiata nel verde incontaminato ma anche un’imperdibile momento per gustare le specialità del territorio! Dalla polenta preparata in mille modi a golosissimi strudel di mele, il gusto inconfondibile dei tipici piatti trentini, preparati secondo la tradizione locale vi farà letteralmente perdere la testa ma… attenti a recuperarla perché dopo esservi rifocillati lo spettacolare scenario che si aprirà ai vostri occhi sarà qualcosa che porterete dentro di voi per sempre. Qualunque sia la stagione in corso, praticando trekking verso le vette senza dubbio ciascuna di esse vi donerà un’emozione.

Rifugi sul Lago di Garda Trentino Outdoor

L’estate che finalmente stiamo vivendo, è senz’altro tra i migliori periodi dell’anno per godere di un territorio, il Garda Trentino, imbevuto di un verde profondo, una natura autentica e policroma che domina il Lago di Garda mentre le creste baciate dal sole sono un richiamo per gli amanti della montagna più pura. Le diverse altezze in cui cimentarsi regalano emozioni ad esperti ma anche semplici appassionati di montagna e trekking e scegliendo la calda ospitalità dei tanti rifugi del luogo, potrete trascorrere una giornata o più (alcune rifugi offrono non solo prelibatezze locali con servizi di ristorazione ma anche possibilità di pernottamento) che ricorderete per sempre.

Da qualsiasi altezza voi guardiate questo territorio, lo scenario che si aprirà ai vostri occhi sarà come… vivere una terrazza sul lago! Lo so, la canzone citava “Una rotonda sul mare” ma voi provate a venire con me armati di scarpette ed abbigliamento da montagna, magari dell’acqua e tanta voglia di camminare. Sentite dentro di voi la voglia irrefrenabile di sfidare le vette e con esse voi stessi. Sentite il respiro che si fa più affannato ma al contempo più libero, come se insieme all’aria pulita i vostri polmoni inalassero felicità. Ce l’avete fatta, il rifugio è lì, davanti a voi. Dopo tanto sforzo il vostro viso si fa più rilassato e lo stomaco comincia a brontolare. Decidete così di sedervi e guardare davanti a voi il dono della natura. Sospirando e sorridendo ordinate una coccola per il palato. Assaporandola e mirando il sole brillare sulle onde del Lago di Garda pensate che, in fondo, la felicità è a due passi (in salita) da voi!