Entroterra altogardesano: un tesoro nascosto Cultura

Entroterra altogardesano: un tesoro nascosto

marzo 1, 2017 9:57 am

 

Se si pensa al Garda Trentino, viene subito in mente lo splendido lungolago, gli scorci incantati riflessi nelle acque cristalline, le piacevoli passeggiate mirando lo specchio d’acqua dolce più grande d’Italia. Eppure, il Garda Trentino è molto più che un (seppur splendido) lago. L’entroterra colpisce lo sguardo di visitatori e locali con bellezze storico-artistiche, natura verdeggiante e testimonianze del passato ricche di fascino.

I tesori nascosti sono itinerari che vi suggeriamo, alla scoperta di luoghi che amerete al primo sguardo e che, forse, rischiereste di “perdere” proprio perché “nascosti”. Noi, ve li proponiamo qui in una top 5 di tesori nascosti nell’entroterra altogardesano.

  1. Itinerario Il Cuore di Dro. Una passeggiata di pochi km (appena 3) alla scoperta del centro storico di Dro fino alla chiesa di San Abbondio, un luogo di culto cui i fedeli locali sono particolarmente legati e dove ogni anno si perpetua il voto di San Abbondio ovvero una rievocazione storica particolarmente affascinante che viene celebrata nel mese di maggio cui segue, secondo tradizione, la distribuzione di pan di molche, pasta e fagioli.

  2. Itinerario La Via al Castello – Drena. Il castello di Drena è una delle testimonianze del passato più belle di tutto il Trentino. L’itinerario che porta ad esso è particolarmente affascinante: una lunga “strada romana” in uso sin dal medioevo, 2 km di puro piacere con arrivo sul meraviglioso castello di Drena dal quale potrete godere di una vista spettacolare!

  3. Itinerario I Terrazzamenti Agricoli – Tenno. 2 km di percorso fino i meravigliosi e verdeggianti terrazzamenti agricoli di Tenno attraverso gli affascinanti borghi di Cologna e i suoi tanti e storici capitelli, il borgo medievale di Frapporta fino a giungere, appunto, ai lussureggianti terrazzamenti agricoli del tenesse che, con passione e sudore, i contadini hanno reso tali creando terre “fruttuose” e meravigliosamente produttive.Entroterra altogardesano: un tesoro nascosto Cultura

  4. Itinerario I Segreti del Fiume. 8 km (a/r) di piacevolissima passeggiata lungo il fiume Sarca tra Ceniga ed Arco. Da fare a piedi o in bicicletta, questo itinerario non potete proprio perdervelo! Passerete un ponte romano, noterete l’eremo di San Paolo (incastonato fra le rocce della montagna!), la presa d’acqua a Malapreda (Arco fu fra le prime città ad avere un impianto di illuminazione idrica ai tempi dell’impero Austro-Ungarico!) e infine una Calchera ovvero un forno per la produzione di calce dalla cottura di rocce calcaree, di cui la zona è ricca.

  5. Itinerario Dalla Storia alla Natura Incontaminata – Drena. 5 km di percorso (di cui uno a piedi) che parte dal castello di Drena e arriva all’Open Air Gallery dove la fusione tra opere d’arte e natura incontaminata crea una sinergica e perfettamente collimata armonia.

State ancora pensando che il Garda Trentino sia solo lago? La sua storia, cultura, arte e natura vi lasceranno, ne siamo certi, ancora una volta, a bocca aperta. “L’unica regola del viaggio è: non tornare come sei partito. Torna diverso.” Così sintetizzò Anne Carson a proposito di itinerari e viaggi. Il Garda Trentino, è proprio il caso di dirlo, offre un’occasione unica al riguardo!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *